Solidarietà in movimento

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO

Solidarietà in movimento è un progetto realizzato dalla cooperativa sociale L’Impronta ed Il Pugno Aperto, con il sostegno della Fondazione Il Chicco di Riso Onlus. “Solidarietà in movimento’’, non si connota come un servizio di trasporto suppletivo del mezzo pubblico,  vuole offrire qualcosa  di più. Questo “più” è dato all’aspetto della RELAZIONE e dall’attribuire senso e valore sociale al progetto.  Tutto questo è reso possibile da 2 autisti e da volontari che non si limitano a guidare una vettura, ma costruiscono relazioni significative e attente rivolte ai destinatari del progetto. Questo  aspetto  relazionale rende il  mezzo di trasporto un luogo  in cui è possibile sperimentare l’accoglienza.

I DESTINATARI

I  destinatari del progetto sono i  minori con i  loro famigliari, in cura presso i  reparti pediatrici dell’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII  di Bergamo,  oltre, ai servizi ed i  progetti della cooperative Il  Pugno Aperto e L’impronta  rivolti alle persone  con disabilità, le famiglie, i minori.

 

I NUMERI DEL PROGETTO

4 automezzi

25000 km da Ottobre 2013 a Novembre 2014 (una media di150 Km al giorno) Da 4 a 10 di viaggi giornalieri

2 autisti

1 coordinatore

4 volontari

7 giorni di servizio (da lunedì alla domenica grazie alla flessibilità e disponibilità di autisti

e volontari)

35.000 euro l’anno il costo complessivo del progetto

 

NUOVI OBIETTIVI

Potenziare le risorse umane  attraverso la selezione e l’inserimento di altri volontari/autisti.

Implementazione sistema informatizzato per la gestione del servizio.

Implementare i momenti di incontro/scambio e comunicazione  tra tutti i protagonisti del progetto.

Cura delle relazioni con le figure di coordinamento dei diversi progetti e servizi.

Cura dei rapporti con i volontari e formazione. Potenziamento del parco mezzi.

Estensione del servizio a favore degli anziani con il progetto “Tornare a casa” dimissioni protette dalla degenza ospedaliera.

Per saperne di più sul progetto e  su come aiutarci  clicca su:

Flyer Solidarietà in movimento

Sezione di riferimento: